mercoledì, 17-10-2018 13:12

Aset vince bando per illuminazione.


E’ il progetto “Parchi e Viali mercurio Free“ di Aset spa ad aggiudicarsi il maggior punteggio nel bando regionale per rinnovare l’illuminazione pubblica e si assicura un contributo di 300.000 euro. Sarà utilizzato per sostituire con tecnologia a Led le ultime 877 lampade a mercurio. Addio sfere e funghetti lungo i viali o nei parchi di tutto il territorio comunale a Fano. Più luce, ma minori spese: previsto un calo del consumo energetico pari a circa il 30 per cento. Minore l’impatto ambientale, maggiore la sicurezza urbana per effetto della migliore visibilità sulle strade e nei luoghi di verde attrezzato. Ma non solo.

«Il contributo regionale – sostiene Paolo Reginelli, il presidente di Aset spa – finanzierà anche servizi integrati come un sistema di video-sorveglianza all’esterno della scuola Corridoni, dove saranno installate due telecamere. A Torrette e al Lido sono previste altrettante zone Wi-Fi, la tecnologia che permette di connettersi a Internet senza fili, mentre in via Cavour un pannello elettronico informativo. Vorrei soprattutto evidenziare la capacità progettuale di Aset spa. Una garanzia di successo e di conseguenza un vantaggio per il contribuente fanese».

Il bando regionale per ‘Interventi di efficienza energetica e utilizzo delle fonti rinnovabili nella pubblica illuminazione’ aveva una dotazione finanziaria di un milione e 385.000 euro, il progetto di Aset spa si è classificato al primo posto. Il contributo coprirà la metà dell’investimento, in totale pari a circa 600.000 euro, al resto provvederà Aset spa con risorse proprie. Sono state co-finanziate con fondi Fesr anche le domande presentate dai Comuni di Montecopiolo, Macerata, Appignano e dal consorzio Cis della Vallesina. Una settantina in totale i progetti partecipanti. Per quanto riguarda gli altri principali centri della nostra provincia, il Comune di Urbino occupa l’ottavo posto della graduatoria finale, l’Amministrazione pesarese il diciannovesimo.

«Le lampade a mercurio – conclude il presidente Reginelli – erano circa 6.000 fino a poco tempo fa, ora ci accingiamo a sostituire le ultime 877 rimaste a Fano. L’impegno costante di ridurre il consumo energetico ha una ricaduta molto positiva su un servizio che ogni anno assicura a tutta la nostra città oltre 4.000 ore di luce artificiale». Durante l’attuale mandato amministrativo Aset spa ha illuminato con lampade a Led, la pista ciclabile Fano-Pesaro. La stessa tecnologia è già stata utilizzata per riqualificare i punti luce di tutto il centro storico, della passeggiata a Sassonia, del parco Passeggi, di via Cavallotti, di viale Battisti e dei i viali Carducci e Colombo.